martedì 31 ottobre 2006

Gli ostacoli del cuore

C'è un principio di magia
fra gli ostacoli del cuore
mi si attacca volenti
eri fra una sera che non muore
è una notte da scartare
come un pacco di Natale

C'è un principio di ironia
nel tenere coccolati
i pensieri più segreti
e trovarli già svelati
e a parlare ero io
sono io che li ho prestati

Rit. Quante cose che non sai di me
quante cose che non puoi sapere
quante cose da portare nel viaggio insieme

C'è un principio di allegria
fra gli ostacoli del cuore
che mi voglio meritare
anche mentre guardo il mare
mentre lascio naufragare un ridicolo pensiero

Rit. Quante cose che non sai di me
quante cose che non puoi sapere
quante cose da portare nel viaggio insieme

Quante cose che non sai di me
quante cose devi meritare
quante cose da buttare nel viaggio insieme

C'è un principio di energia
che mi spinge a dondolare
fra il mio dire ed il mio fare
e sentire fa rumore
fa rumore camminare
fra gli ostacoli del cuore

Rit. Quante cose che non sai di me
quante cose che non puoi sapere
quante cose da portare nel viaggio insieme

Quante cose che non sai di me
quante cose che non puoi sapere
quante cose da buttare nel viaggio insieme

Elisa
(lyrics by Luciano Ligabue)



Cara Amina,
anche quest'ultimo ostacolo del cuore e' superato!
Chissà quanti altri pacchi avrai da scartare!!!

Ps.: Ti auguriamo che siano belli grossi :-)

In bocca al lupo!

Cate & Clo

8 commenti:

Anonimo ha detto...

Certo é strano, a volte, quanto male può fare Amare. Come dicono Cate & Clo di "pacchi grandi" ;-) ne aprirai ancora, Amina, nel frattempo te ne regalo uno piccolo io..per crederci ancora.
Shark

“Senza paura”

Se camminando in un giorno di piombo, con la nebbia che mi penetra le ossa e un pò di buio nel cuore, io t'incontrassi ed incrociassi i tuoi occhi..da quel momento non più con i miei riuscirei a vedere il mondo..e pazzo, tra altri occhi increduli, di colori sgargianti griderei la visione.

Se navigando nella tormenta, con l'acqua che mi sferza il viso e il sale che disegna i contorni dei miei solchi, io ricordassi il tuo sorriso..da quel momento luce all'orizzonte guiderebbe la mia nave..e di gioia incompresa forgerei il mio ego, riportando l'anima al porto sicuro

Se in un selva d'odio e oblio, con la paura del "contagio" e le ombre stridule sulle spalle, sentissi a un tratto, la tua voce..da quel momento guardando avanti con la schiena diritta e impavida e la testa alta procederei attraversando..e di forza indomabile irradierei la notte


Amore che diventa ragione stessa dell’esistere..che non cerca senso nelle curve improvvise del destino, ma lo trova in un fiore che imprime infinito il suo profumo..nell’attimo in cui nasco ..e in ciò che sarò per sempre.

Amina ha detto...

La "Paura": indefinita, impalpabile... eppure così reale da non permetterci di proseguire la strada intrapresa.
Questa Paura l'ho subita, non era mia. Ne ho sofferto, non capivo.
Molto spesso le ragioni non sono quelle che ci vengono recitate o recitiamo...
E' la Vita che muove le Sue pedine in maniera a volte per noi incomprensibile...
ChiamiamoLa Vita, Destino, Caso... io La chiamo Dio.
Grazie per esserci,
le tue parole toccano la mia anima con la leggerezza di una carezza e la dolcezza di un bacio.
Amina

Anonimo ha detto...

Amina,
sono felice che il mio piccolo regalo ti abbia toccato l'anima e, se vorrai, in futuro altre gocce mi permetterò di versare in questo tuo mare.
La paura é un sentimento come un altro e come tale, credo, debba essere vissuta intensamente perché il peso del cammino pian piano possa divenire meno grave.
Il tempo é un grande amico, Amina, non é retorica, é il quotidiano vivere ed é in questo che ti dimostrerà ancora una volta che l'Amore é la tua strada e che, finché avrai fiato, non ti stancherai di percorrerla.
Shark

Amina ha detto...

Vorrei poterti regalare il sorriso che le tue parole hanno fatto affiorare... ti aspetto nei miei abissi... nei tuoi...

Noodles ha detto...

"Sorriso"...
Un meraviglioso biglietto da visita per il cuore.

Amina ha detto...

i tuoi messaggi mi emozionano... sempre... sono un merviglioso Buongiorno... e una splendida Buonanotte...

Anonimo ha detto...

Ciao Amina,
ho sentito qualcuno dire che la vita é come un treno. Le occasioni che essa ci sa donare lo sono. Su quei treni si salta su di volta in volta, salvo poi scenderne magari delusi dal tragitto percorso o, invece, continuare a rimanerci sopra felici e sicuri che sia stata la scelta giusta. Comunque sia, treni da prendere per viverla da protagonisti questa vita e non da semplici spettatori.
Ti voglio augurare buon viaggio Amina e lasciarti alcune sensazioni che ho messo su carta qualche tempo fa camminando all'alba per le calli di Venezia.
E' "la città" di una parte d'Italia che, al di la dei "treni", sono convinto rimarrà sempre con te.
Shark

Mattinata veneziana

“E’ così..che si abbandona la mia anima…alle foschie leggere che giocano a rincorrersi con il fumo denso dei vaporetti assonnati…

riflessi d’alba sull’acqua vestita a festa di sèta antica..e odorosa di spezie d’oriente
Un cane sbadiglia e osserva

distratto il mio passo sicuro nell’umana saggezza e in quello sguardo comunque e finalmente sincero…si ferma il cammino…e il

cuore, ormai nudo, concede se stesso all’effimero volo di un gabbiano passante..mentre il Sole, già alto, ci osserva curioso.”

Amina ha detto...

Caro Shark,
Amina è un puzzle, la Vita lo sta componendo... Venezia/la Riviera è stata palcoscenico di un tratto di strada, un cammino iniziato nella mia cara Torino... è come se ora venissi riportata verso le mie radici... Le tue parole mi confortano. La mia strada ha un cuore: Amina, come Pollicino, trova il coraggio di percorrerla ogni giorno grazie a chi le lascia briciole di pane... grazie Shark

Informazioni personali

La mia foto
Italia, Italia, Italy
A volte sento nel cuore una felicità inspiegabile: non ne ravvedo il motivo scatenante, zampillo gioia come una fontana che guarda al cielo. Io ho un SOGNO, che è più di niente.